News

14/04/2015 PER FARE UN PO' DI CHIAREZZA

COMUNICATO UFFICIALE


Visti gli ultimi accadimenti e cio' che hanno scatenato, ci sembra opportuno fare un po' di chiarezza:

La determina del comune di Bari,riguardante la perdita dei requisiti per l'iscrizione all'albo regionale delle associazioni di volontariato della Regione Puglia, riguarda ESCLUSIVAMENTE le spese riferite al personale, considerate eccessive da un'interpretazione soggettiva errata della legge 266/91 e legge Regionale 11/94 che prevede espressamente che ''le organizzazioni di volontariato possono assumere lavoratori dipendenti nei limiti necessari al loro regolare funzionamento oppure occorrenti a qualificare o specializzare l'attivita' da esse svolte''.

Intentiamo chiarire che la voce riferita al personale, contestata dal Comune, riguarda ESCLUSIVAMENTE il personale DIPENDENTE; in essa sono comprese: Retribuzioni mensili, i versamenti per la previdenza sociale(INPS), le assicurazioni contro infortuni sul lavoro (INAIL), gli accantonamenti TFR ed inoltre i  compensi professionali per avvocati, notai e consulenti del lavoro, il tutto per la piu' corretta e  scevra da errori gestione del personale.

Si rammenta che la P.A. SERBARI  gestisce 2 postazioni di emergenza 118 e per esse ha assunto 9 dipendenti regolarmente inquadrati con contratto ANPAS e per cui riceve rimborsi dalla ASL/BA per corrispondere gli stipendi ed oneri aggiuntivi, come da convenzione e da delibera Regionale.

L'Associazione P.A. SERBARI resta sempre a completa disposizione di chiunque abbia voglia di ricevere ulteriori e piu' dettagliate informazioni.



LETTERA AI PRESIDENTI DELLE ASSOCIAZIONI  (scarica file)








area riservata

UTENTE NON ABILITATO!

newsletter

iscriviti rimuoviti

iscriviti all'associazione